Satispay – La Recensione

Ciao Risparmiatori,

oggi vorrei proseguire la nostra rubrica delle Smart App presentandovi Satispay.

Satispay viene fondata nel 2013 da 3 giovani imprenditori cuneesi, Alberto Dalmasso (attuale CEO), Dario Brignone (CTO)e Samuele Pinta (COO).

I fondatori di Satispay
I fondatori di Satispay

Dopo un periodo di sviluppo e studio delle normative, Satispay viene lanciata all’inizio del 2015.

Fino ad oggi Satispay ha raccolto circa 42 milioni di € grazie a partner e investitori istituzionali (di cui diverse banche Italiane) e recentemente sono entrati nel capitale sociale anche investitori internazionali. E’ infatti nei piani di Satispay quello di sviluppare e espandere la propria presenza in tutta Europa.

Satispay è stata inoltre selezionata come una delle Startup Fintech (ricordo che Fintech sta per “Tecnologia Finanziaria“) più promettenti nel Fintech2502018 di CB Insights, elenco che racchiude le 250 Startup Fintech ritenute a più rapida crescita (come potenziale, salute, sostenibilità e innovazione, tramite il loro Mosaic Score) a livello mondiale!

E troviamo ora Satispay sulle porte d’ingresso e sulle vetrine di oltre 110.000 esercenti (ristoranti, pizzerie, bar, negozi, …) in tutta Italia.
Ma cos’è Satispay e come funziona?

Cos’è Satispay?

Satispay è una piattaforma di pagamento su cellulare (Mobile Payment), completamente indipendente dall’utilizzo di carte di debito e credito.
Non ha bisogno di ricariche, si collega al proprio Conto Corrente ed è un po’ come avere una carta prepagata sempre in tasca.

Satispay ad oggi conta oltre 1,1 milioni di utenti (probabilmente molti dei vostri contatti già lo saranno!) e oltre 110.000 esercenti aderenti.

Mappa dei Negozi Satispay
Mappa dei Negozi Satispay

Ma Satispay è molto di più di un sistema di pagamento.
Con Satispay puoi scambiare denaro con gli amici senza aver bisogno di contanti o di preoccuparti dei resti (estremamente utile per dividersi i conti quando si va al bar, in pizzeria o al ristorante).
Oppure puoi farti una ricarica telefonica, pagare il bollo auto o gestirti dei salvadanai virtuali.

Come funziona Satispay?

Le ragioni del successo di Satispay devono essere ricercate principalmente nel modo in cui l’App funziona.
Estremamente facile da usare, Satispay non ha bisogno della connettività NFC o RFID per effettuare pagamenti o inviare denaro agli amici.

Per pagare con Satispay è sufficiente avere una rete dati attiva (e funzionante) in modo da collegarsi al proprio account personale tramite l’APP, identificare il commerciante ed inviargli il pagamento.
Entro pochi secondi la transazione verrà elaborata scalando dal vostro saldo l’ammontare e accreditandolo sul conto del commerciante.

Allo stesso modo funziona quando devi mandare soldi ad un amico… siete in Pizzeria in 4, conto 73,80€, uno paga il conto e gli altri 3 gli inviano con Satispay esattamente la loro parte, 18,45€, senza i problemi di resto… tieni tu che tengo io, e scocciature varie.

Verso i concorrenti come Google Pay o Apple Pay ha poi l’indiscutibile vantaggio di poter scaricare e installare l’App sia su smartphone Android, sia su iPhone, anche se datati.

Come effettuare pagamenti con Satispay

Pagare il conto per il ristorante o il bar con Satispay è semplicissimo.
Sarà sufficiente avviare l’App, inserire il PIN (oppure scansionare l’impronta digitale) e attendere qualche istante che si carichi l’interfaccia.
L’App si aprirà immediatamente nella scheda “Negozi” dove è presente l’elenco delle attività commerciali aderenti nelle vicinanze.
Grazie alla geolocalizzazione (se attiva), infatti, Satispay è in grado di identificare la posizione dell’utente e mostrare i punti vendita disponibili in ordine di distanza.

Movimenti Satispay
Movimenti Satispay

Una volta trovata l’attività, basterà premere sul nome, inserire l’importo da pagare e premere “Invia”.
Entro pochi istanti, il commerciante riceverà la notifica di pagamento, che potrà accettare o rifiutare (nel caso, ad esempio, che si sia verificato un errore nell’importo).
Una volta accettato, Satispay trasferirà il denaro dal conto dell’utente a quello del commerciante, concludendo così la transazione.

Allo stesso modo, se dovrei dividere un conto con gli amici, ti basterà individuare il tuo amico che ha pagato il conto (lo troverai nei contatti Satispay, che saranno sincronizzati dai contatti del telefono che hanno installato Satispay) e potrai inviargli la tua parte.

Ma come fa in dettaglio?

Satispay NON è collegato a nessuna tua carta, bensì al tuo Conto Corrente.

Come dicevo prima, Satispay funziona come se fosse una Carta Prepagata.
Quando ti registri devi impostare l’IBAN del tuo Conto Corrente, al quale Satispay si appoggerà, come se fosse una Domiciliazione, un RID in sostanza.
Dovrai impostare un Budget disponibile, il valore del Conto Satispay, che vuoi avere disponibile su base settimanale.
Sarà il tuo limite di spesa e lo potrai impostare tra 25 e 200€. Utenti con uno storico e utilizzo costante potranno in caso chiedere direttamente a Satispay di avere un budget maggiore di 200€.

Durante la settimana farai quello che vuoi, pagherai, non pagherai, manderai soldi, ricariche, bollettiniuna volta a settimana (normalmente la domenica notte) Satispay controllerà il tuo Conto per vedere se è sopra o sotto al Budget.

Se il conto è sotto al Budget impostato (ad esempio io ho impostato 200€ e la domenica sera me ne ritrovo 80€), allora Satispay ricaricherà il conto con il mancante (tramite domiciliazione automatica sul Conto Corrente).
Se il conto sarà sopra al Budget (avrò ricevuto ad esempio denaro e ho 240€), Satispay caricherà sul mio Conto Corrente l’eccedenza (quindi riceverò sul CC 40€), riportando il budget a livello preimpostato.

Tutto automaticamente, senza preoccuparsi di dover ricaricare manualmente e con la flessibilità di poter cambiare budget quando si vuole.

Il Cashback di Satispay

Per incoraggiare l’uso dell’App, alcuni negozi Satispay consentono di risparmiare facendo acquisti, applicando degli sconti sotto forma di Cashback.
Il Cashback è un sistema di rimborso, tramite il quale Satispay ti rimborsa sul conto una percentuale dell’importo speso.

Cashback Satispay
Cashback Satispay

Il funzionamento è molto semplice e sono sicuro che quasi tutti voi lo conosciate già.
Faccio un esempio pratico (e reale, ne approfittavo spesso l’anno scorso 😛 ), andate in quel “negozio di Vino” aderente al circuito Satispay, comprate quella cassa di vino che vi piace tanto per 72€ (adoro il buon vino e secondo me è un presente sempre gradito), fatalità quel Venerdì c’è il Cashback del 20%, quindi pagate 72€ all’esercente, ma poi Satispay vi rimborsa immediatamente 14,40€… a conti fatti, un vero affare

Questo Cashback può essere dato dal commerciante per spingere l’utilizzo del sistema (ma non sono molti ad offrirlo, per il commerciante è un costo, uno sconto reale che vi applica), ma spesso, ad intervalli (l’estate scorsa è stata pazzesca per le promo di Satispay! Quasi tutti i Venerdì Cashback fino al 20%… era l’esempio di prima!) la stessa Satispay ha promosso delle campagne di Cashback su praticamente tutti gli esercenti presenti.

Normalmente sono campagne a tempo, mirate, ma se hai Satispay e se devi fare un determinato acquisto, perché non approfittarne?

Gli strumenti disponibili su Satispay

Satispay è diventata in poco tempo l’App più utilizzata per perfezionare i tuoi pagamenti attraverso il semplice utilizzo dello smartphone.
Le funzioni offerte da Satispay attualmente sono numerose e le trovate nel dettaglio qui di seguito.

Servizio Descrizione
Logo Ricariche
Ricariche telefoniche, scegli il tuo operatore e via!
Logo PagoPA
Pagamenti alla Pubblica Amministrazione, come rette scolastiche, multe e MAV.
Logo Bollettini
Bollettini Postali, puoi anche scansionare il QR Code del bollettino, per la compilazione rapida.
Logo Bollo
Bollo Auto e Moto, bastano tipo di veicolo e Targa. Puoi anche impostare dei promomeria!
Logo Salvadanaio
Crea dei Salvadanai per i tuoi risparmi, accumula il resto, il Cashback o imposta una cifra predefinita.
Logo Regali
Buste Regalo, fai un regalo ai tuoi cari.
Logo Donazioni
Donazioni, puoi donare a organizzazioni No-Profit o a progetti di beneficenza.
Logo Pagamenti Automatici
Pagamenti Automatici, ad esempio per riviste in abbonamento

Collegandomi ad un mio articolo recente, Satispay si collega anche a Gimme5 (trovi qua la recensione).
Puoi impostare Pagamenti Automatici o fare i classici Joink anche con Satispay!

Ultimo ma non ultimo, l’offerta di Satispay è cresciuta moltissimo anche durante la pandemia, iniziando a mettere un focus particolare su tutti quegli esercenti che durante il Lockdown hanno offerto la “Consegna a Domicilio“, tant’è che è rimasto uno dei filtri utilizzabili nella scelta dei ristoratori!

Consegna a Domicilio Satispay
Consegna a Domicilio Satispay

Quali sono i costi per l’Utente?

Dividiamo l’argomento in 2 e partiamo coi Costi per l’Utente, ossia per me e te.

Satispay NON ha costi.

L’utilizzo di Satispay è completamente gratuito, a parte una commissione di 1€ per il pagamento dei Bollettini.

Ci sono altri costi per l’Utente?
Normalmente no, a meno che la tua banca ti faccia pagare la domiciliazione… oramai sono sempre meno le banche che fanno pagare queste commissioni (assurde!)… se la tua banca è una di queste, onestamente ti consiglio di fare una valutazione dei costi del tuo Conto Corrente ed eventualmente cambiare (detto fra me e te, non hanno più alcun senso i costi di bonifico, canoni mensili di tenuta conto o carte, costi di prelievo o costi di RID… nessuna pietà, per la banca sei un numero, guardati in giro e cambia! Di conti gratuiti è pieno il mondo!).

Chiusa la parentesi, passiamo a:

Quali son i costi per l’Esercente?

L’esercente non ha costi fissi e anche tutte le transazioni inferiori o uguali a 10€ sono per loro gratuite.
Mentre le transazioni sopra i 10€ hanno un costo fisso di ben 0,20€, per qualunque ammontare… piuttosto conveniente!

Piccolo OT (off-topic): vi è mai capitato di andare in un bar o in pizzeria e di trovare un qualche cartello o Post-It in cassa dove si rifiutavano le Carte di Pagamento?
Spesso gli esercenti giustificavano dicendo che “i pagamenti con Carta sotto una certa cifra (qualche volta 10€, qualche volta 20€), costavano loro più di commissione che di guadagno“… è in parte vero, ma solo con alcuni servizi particolarmente onerosi… beh, con Satispay l’esercente non ci perde nulla fino a 10€… mentre sopra pagherà ben 20 centesimi!

Ci sono invece tariffe dedicate per utilizzare Satispay come servizio sull’E-Commerce, dove la commissione è dello 0,5% fino a 10€ e successivamente dello 0,5%+0,20€ fissi… molto concorrenziale contro qualsiasi POS o strumento online.

Ma siccome sono un ficcanaso curiosone e per anni, nel boom di Ebay nei primi momenti floridi dell’ECommerce, sono stato promotore e forte utilizzatore di Paypal, ho voluto confrontarne le tariffe.
Beh, Paypal è popolare quanto costoso!

Acquistare con Paypal è “gratuito” ed il servizio offerto sulle contestazioni devo ammettere che è valido.

Ma per chi riceve denaro su Paypal, il servizio è caro. Normalmente una transazione su Paypal costa 0,35€ + il 3,4% del valore!
Questo vuol dire che pagare 5€ su Paypal costa 0,52€, che equivalgono ad una commissione pazzesca del 10,4%.
Pagare 10€ porta la commissione a 0,69€, che è il 6,9%… sembrano spiccioli, ma non lo sono! Ragioniamo in percentuale!

…per chi acquista è “gratuito“, notate le virgolette? Secondo voi l’esercente ce li rimette lui quei soldi? O li ricarica sul prezzo del prodotto?

Come registrarti su Satispay

La procedura di registrazione è semplicissima.
L’intero processo richiederà pochi minuti, mentre sarà necessario attendere 3-5 giorni lavorativi per l’attivazione dell’account.

Satispay, infatti, verificherà che tutti i dati corrispondano e, grazie alla scansione del documento di identità, verificherà che la persona che ha richiesto l’apertura dell’account sia “reale”.
Misure necessarie (che ormai conosciamo fin troppo bene), per garantire la sicurezza degli utenti e impedire che la piattaforma venga utilizzata per scopi illeciti.

La registrazione può essere effettuata dal portale web o direttamente dall’App.
Verranno richiesti i dati personali, l’IBAN del Conto Corrente da cui prelevare le somme per i pagamenti, la scansione di un documento di identità e una foto scattata sul posto con la fotocamera frontale dello smartphone o con la webcam del computer.

Una volta ottenute queste informazioni, Satispay verificherà la correttezza delle informazioni e attiverà l’account.
Fatto questo altro non resta che impostare il proprio Budget settimanale per iniziare ad utilizzare l’App.

Approfitta del Bonus!

Non sei curioso di vedere quali tuoi amici già utilizzano Satispay?
Registrati usando uno dei miei link e scoprilo tra i contatti.
Oppure inserisci manualmente il mio codice di invitoP2PINVESTING “.
In entrambi i casi riceverai 5€ Bonus all’attivazione del profilo!

Utilizzi anche tu Satispay? O hai ancora qualche dubbio?
Scrivimi o commenta, ti risponderò al più presto.
Se invece pensi che l’articolo possa interessare a qualcuno, condividilo sui Social e iscriviti per non perdere gli aggiornamenti.

Sharing is Caring!
Emanuele